L’ira di Morales

L’ira di Morales: Europa vergogna

 di Pablo Stefanoni

LA PAZ

da Il Manifesto

«La direttiva europea sui rimpatri è un’aggressione alla vita e all’umanità». Il presidente boliviano Evo Morales dice di essere molto deluso dall’Europa, che considerava «un’alleato strategico» nella lotta per i diritti umani. Vestito casual, parla anche dell’attuale situazione della Bolivia e si entusiasma per la possibilità di una secca sconfitta della destra nel referendum revocatorio fissato per il 10 agosto, che adesso i prefetti (governatori) dei 4 dipartimenti della cosiddetta «mezzaluna» autonomista guidata da Santa Cruz, respingono.
Leggi tutto “L’ira di Morales”

Una piccola foglia verde

Da Le monde Diplomatique – Il Manifesto – Maggio 2008

Pianta benefica o pericoloso stupefacente?
Una piccola foglia verde chiamata coca

La Bolivia e il Perù hanno vigorosamente respinto l’ultimo rapporto dell’Organismo internazionale di controllo degli stupefacenti (Oics) che, il 5 marzo, ha intimato loro di vietare la produzione e il consumo della foglia di coca. Dal 1961, la «comunità internazionale» si accanisce contro questa pianta. Certo, è la materia prima per la lavorazione della cocaina e alimenta il narcotraffico. Ma possiede anche delle virtù nutritive e farmaceutiche riconosciute.

di Johanna Levy *
Leggi tutto “Una piccola foglia verde”

Lettera aperta

24.12.2007

Lettera aperta di Danielle Mitterrand ai governanti europei: la democrazia boliviana corre un pericolo mortale.
Danielle Mitterrand; moglie dell’ex presidente francese François Mitterrand.
(Traduzione di Chajra Runaj Masis)


Come l’Europa ha imparato e crudelmente pagato, la democrazia ha bisogno di essere vissuta ininterrottamente, reinventata, difesa all’interno dei nostri paesi democratici così come nel resto del mondo. Nessuna democrazia è un’isola. Le democrazie devono aiutarsi reciprocamente. Perciò oggi faccio un appello ai nostri governanti e ai nostri grandi organi di stampa: sì, lo affermo, la giovane democrazia boliviana corre un pericolo mortale.
Leggi tutto “Lettera aperta”

Conflitto all’ombra della fame

CONFLITTO ALL’OMBRA DELLA FAME
Di Joaquin Rivery, giornalista del quotidiano boliviano El Diario
(traduzione a cura di Chajra Runaj Masis)


Forse un’ombra trascina il lutto di una donna contadina per le strade di La Paz, Cochabamba o Santa Cruz, disperata perché‚ suo marito‚ è stato assassinato nel Chapare o in un’altra regione della Bolivia senza che si conoscano i colpevoli della sua morte.

Adesso, forse senza lavoro, dovrà educare e crescere lei sola i suoi figli o abbandonarli sulla strada sperando che riescano a sopravvivere soli in mezzo alla miseria.

O forse potrà dedicarsi a curare lei stessa la parcella di foglie di coca, proibita dal governo e dall’ambasciata degli Stati Uniti ma unico sostegno possibile per la famiglia, anche se questo la obbligherà a gettarsi nella lotta generale contadina, come fece suo marito, contro le pallottole dei soldati.
Leggi tutto “Conflitto all’ombra della fame”